Filosofia

Luglio 6th, 2015 No Comments

Tutti i martedì presso la sede Aidea via Persio 27. E’ necessario il green pass. Conviene iscriversi quanto prima, posti limitati.

Le vicissitudini del concetto di cultura

Il ciclo di incontri si propone di esplorare, con opportuni riferimenti ai testi degli autori citati, uno dei concetti più usati (e abusati) nella comunicazione contemporanea. Risalendo alle origini del dibattito attuale e precisando la pluralità di significati del termine cultura proveremo a fare chiarezza senza rinunciare alla complessità.

  • .2 novembre h 17.10 -18.20 Rossella Danieli “Coltivare l’animo”: la concezione classica e umanistica
  •  9 novembre h 17.10 -18.20 Rossella Danieli Da Montaigne a Diderot: le origini del relativismo culturale
  • . 16 novembre h 17.10 -18.20 Rossella Danieli Un momento di passaggio: lo storicismo tedesco
  •  23 novembre h 17.10 -18.20 Rossella Danieli La sapienza del popolo: il folclore è cultura?
  •  dicembre h 17.10 -18.20 Rossella Danieli Tylor e i suoi eredi: nascita e sviluppo dell’antropologia culturale
  •  dicembre h 17.10 -18.20 Rossella Danieli – Merc. 16 dicembre h 17.10 -18.20 Rossella Danieli Il dibattito attuale: globalisti vs localisti, pluralismo e multiculturalismo, cancel culture

 

Patrizia Fattori – Brevi cenni sugli argomenti

GENNAIO h 17.10 -18.20
Gadamer e l’ermeneutica
R.Rorty : la filosofia dopo la filosofia
Filosofia e globalizzazione, con particolare riferimento ad Amartya Sen

Gadamer è il fondatore dell’ermeneutica contemporanea, ossia della teoria dell’interpretazione. Per Gadamer tutta la nostra esperienza è di natura linguistica e intersoggettiva, in quanto il linguaggio è inserito nel contesto sociale della comunicazione. Allievo di Heidegger, prende atto di come si sia dissolto il concetto metafisico, tradizionale di Essere, e considera il linguaggio dipendente dai punti di vista e dalle condizioni storiche e culturale dei soggetti coinvolti .

Richard Rorty è un filosofo americano. Studioso inizialmente della filosofia analitica, delle basi logiche del linguaggio, si allontana da queste posizioni nelle direzione di un rifiuto della filosofia tradizionale, come ricerca della Verità, verso una forma, storicamente e culturalmente determinata di critica della cultura, attraverso discipline varie, in particolare la letteratura. Rappresenta un orientamento aggiornato dell’ermeneutica di Gadamer, con un apporto maggiore di pragmatismo.

Il terzo argomento, di carattere più generale ma di stretta attualità, riguarda la riflessione contemporanea sui problemi di giustizia, di uguaglianza di opportunità, di sfida posta dal multiculturalismo nell’età della globalizzazione. Brevi cenni sul pensiero dell’economista e filosofo bengalese Amartya Sen che si è occupato di questioni inerenti la povertà, la disoccupazione, la disuguaglianza e le violazioni dei diritti umani, nella direzione di un approccio di tipo etico ai problemi economici.

Questi argomenti vengono presentati, in maniera il più possibile chiara ed accessibile, come esempi di filosofia contemporanea. L’ ermeneutica, argomento ormai classico, è interessante anche perché alla base di numerose riflessioni contemporanee sul linguaggio. Rorty, meno conosciuto al grande pubblico, è un pensatore che oltrepassa i confini della filosofia tradizionale, andando oltre la riflessione antimetafisica di Nietzsche e di Heidegger. Amartya Sen è uno studioso che ci fa capire come la filosofia contemporanea tenda a riflettere non su questioni totalizzanti, ma assuma un aspetto più pragmatico legato alle grandi sfide, più concrete, del mondo in cui oggi viviamo.

FILOSOFIA Questioni bioetiche: “L’embrione umano tra progresso biomedico e pluralismo etico”

5 incontri da un’ora ciascuno

Da secoli l’uomo si pone una domanda che ancora non sembra aver trovato risposta: Quando ha inizio l’esistenza di un individuo, di una “persona”? Ma soprattutto, che cos’è la “persona”? “Persona” è necessariamente sinonimo di “essere umano”? E infine, l’embrione umano è una “persona”? Durante il corso si cercherà di dare una risposta a tutti questi interrogativi analizzando nello specifico il concetto di “persona” in relazione all’embrione umano. E, come le nuove modalità di intervento sull’inizio della vita umana ed il pluralismo etico contribuiscano quotidianamente ad alimentare (soprattutto nel nostro Paese) svariate polemiche circa tale tema.

Programma incontri:

  •  Febbraio Roberta D’imporzano L’etica, la bioetica, il pluralismo etico e l’embrione umano
  •  Febbraio Roberta D’imporzano L’embrione: vita umana o persona?
  •  Febbraio Roberta D’imporzano La concezione sostanzialista (o personalismo ontologico) e la concezione funzionalista (o attualista) della persona
  •  Febbraio Roberta D’imporzano L’embrione umano di fronte al progresso biomedico: l’avvento delle metodiche PMA e relative conseguenze
  • . Marzo Roberta D’imporzano Dibattito di gruppo sulle questioni trattate durante gli incontri precedenti
  •  Marzo e aprile Giorgio Di Sacco Rolla: analisi del Timeo platonico; quattro lezioni durante le quali verranno letti e commentati passi dell’opera. Il taglio sarà più teoretico che storico filosofico.

GEOGRAFIA Maurizio Ricci “Alla scoperta dei continenti ” ( esaminando un continente per ogni anno e  utilizzando immagini e foto tratte dai miei viaggi).

Comments are closed.